Grazie per la tua valutazione.

Contattaci tramite questo form.
Email:
Soggetto:
Messaggio

Blog | Pensieri, analisi e riflessioni in libertà

responsiveresponsiveUn diario online in cui condividerò con una periodicità variabile pensieri, opinioni, riflessioni, considerazioni, od altro sul mondo dei Portieri e del Calcio in generale. Affrontare tematiche che spesso sono parte integrante del quotidiano, del lavoro sul campo, dei confronti con colleghi ed appassionati. responsive

Il Tuffo con Spostamento del Portiere

Il Tuffo con spostamento è un Gesto Tecnico fondamentale che per il Portiere rappresenta un' Azione di Compensazione combinata di un ritardo spazio/tempo tra sè ed il pallone.

Il Tuffo con spostamento è un Gesto Tecnico fondamentale che per il Portiere rappresenta un' Azione di Compensazione combinata di un ritardo spazio/tempo tra sè ed il pallone.

Questo 'deficit' viene compensato con un' Azione tecnica di avvicinamento tramite il movimento degli appoggi sul terreno e quindi con una successiva spinta e distensione del corpo in direzione del pallone.
L' avvicinamento in due o tre appoggi può esprimersi con una forma di combinazione che può variare a seconda della postura iniziale assunta dal Portiere, dalla distanza da coprire dinamicamente, dai tempi a disposizione per effettuare l' intervento.
Come evidenziato nel video la gestualità relativa allo spostamento espressa dal Portiere viene eseguita con appoggi accostati, dove, con il primo appoggio compiuto con l' arto inferiore più vicino al pallone, cerca di avvicinarsi maggiormente a quest' ultima attraverso una spinta laterale dal basso verso l' alto.
Su questo tipo di traiettorie ad effetto è fortemente sconsigliata la ricerca della palla con movimento/spinta in diagonale, sfruttando invece la direzione laterale si guadagna maggiormente tempo esecutivo per la successiva fase espressiva del Gesto Tecnico, il quanto il Portiere si muove allontanandosi dalla posizione iniziale del pallone.
Il caricamento del primo appoggio avviene tramite lo sbilanciamento delle spalle che vengono orientate lateralmente, il Portiere apre solamente il piede senza alzarlo dal terreno, ciò per guadagnare tempo di esecuzione.
Il secondo appoggio viene eseguito sul piede più lontano rispetto alla traiettoria del pallone, si accosta parallelamente e rapidamente, cercando di dare distensione laterale immediata alla gamba stessa e sulla direzione del tuffo.
Di conseguenza, con l' arto inferiore opposto disteso lateralmente verso la traiettoria del pallone, si genera un caricamento sull' arto inferiore omologo tramite il successivo terzo ed ultimo appoggio, che avvia l' azione di spinta e di distensione laterale del corpo verso l' intercettamento del pallone con l' arto superiore.
Lo spostamento con passo accostato deve essere sempre eseguito con i piedi che rimangono il più possibile radenti il terreno, in quanto un eccessivo distacco degli stessi potrebbero favorire una fase di volo troppo elevata con conseguente perdita di tempo esecutivo del Gesto Tecnico finale.

 

 

 

 

 

Pin It

Altri post del Blog | Pensieri, analisi e riflessioni in libertà