Ultimi aggiornamenti del sito       Avviamento al Ruolo del Portiere - La Presa con pollici divergenti

Grazie per la tua valutazione.

Contattaci tramite questo form.
Email:
Soggetto:
Messaggio

Blog | Pensieri, analisi e riflessioni in libertà

responsiveresponsiveUn diario online in cui condividerò con una periodicità variabile pensieri, opinioni, riflessioni, considerazioni, od altro sul mondo dei Portieri e del Calcio in generale. Affrontare tematiche che spesso sono parte integrante del quotidiano, del lavoro sul campo, dei confronti con colleghi ed appassionati. responsive

L'esclusione della Nazionale dalla fase finale del Mondiale: il mio pensiero

L'esclusione della Nazionale dalla fase finale del Mondiale: il mio pensiero

" Insegnate ai giovani che la loro priorità deve essere innanzitutto la crescita delle loro qualità e non il risultato fine a se stesso, solo in questo modo potranno davvero ambire a diventare calciatori veri e da quel momento le vittorie assumeranno il loro valore perché sapranno come reagire alle sconfitte. " ( cit. Pep Guardiola ).

responsive

Oramai dopo ogni mancato raggiungimento di un obiettivo della Nazionale saltano fuori i soliti discorsi sui Settori Giovanili troppo trascurati, sui troppi stranieri nei nostri campionati, sulla discriminazione dei giovani italiani, e così via.

In gran parte sono d'accordo e mi sento di consigliare, prima di avventurarsi in sparate a zero, di approfondire le proprie informazioni, eventualmente viverle in prima persona, per dare un giudizio più in linea possibile con la realtà, aggrapparsi al sentito dire è il peggior errore che si possa fare.
Inoltre, chi riveste posizioni di responsabilità nel nostro Calcio, dovrebbe avere il coraggio di affermare pubblicamente ed ai livelli preposti che spesso la crescita dei nostri giovani è danneggiata da molti tecnici o pseudo tali che hanno come unico obiettivo il proprio arrivismo sfruttando le prestazioni dei ragazzini, in ogni ambito.

Questi personaggi che operano nei settori giovanili e che immancabilmente procurano danni di varia natura ai propri allievi sono uno dei veri mali che affliggono la crescita sul campo e fuori dal campo dei nostri giovani, e molto spesso, troppo spesso, vengono spalleggiati da società in cui non esiste la minima cultura della cura del giovane ma solo la politica del guadagno facile ed immediato.
Un tecnico responsabile e preparato opera sempre in piena coscenza, con l'unico obiettivo di fare solo ed esclusivamente il bene per i propri allievi e senza imporre la propria figura.

È assolutamente legittimo indicare i vertici della Federazione come i principali artefici di questo disastro della Nazionale ma per curiosità personale, ogni tanto, perdiamo un po' di tempo sui campi periferici o meno, assistiamo ad allenamenti e gare, ci renderemo conto che i tanti problemi da risolvere sono anche alla Base, dove spesso scarseggiano i contenuti, dove improvvisazione ed inadeguatezze di determinate figure regnano sovrane. Le isole felici dove un giovane possa formarsi compiutamente sono davvero poche.

In tutta onestà i responsabili dell' eliminazione dal Mondiale lo siamo un po' tutti: in Italia regna sovrana la Cultura dell' alibi, del capro espiatorio .... un po' meno, purtroppo, quella del Lavoro, quello vero, quello che esclude nepotismi e raccomandazioni, ma che esalta lungimiranza, competenza, creatività, visione.

Sono davvero troppi quelli che sanno tutto e purtroppo è tutto ciò che sanno !

Pin It

Altri post del Blog | Pensieri, analisi e riflessioni in libertà