Ultimi aggiornamenti del sito       La Pratica Osservativa dell\' Allenatore di Portieri nel Settore Giovanile

Grazie per la tua valutazione.

Contattaci tramite questo form.
Email:
Soggetto:
Messaggio

Blog | Pensieri, analisi e riflessioni in libertà

responsiveresponsiveUn diario online in cui condividerò con una periodicità variabile pensieri, opinioni, riflessioni, considerazioni, od altro sul mondo dei Portieri e del Calcio in generale. Affrontare tematiche che spesso sono parte integrante del quotidiano, del lavoro sul campo, dei confronti con colleghi ed appassionati. responsive

Il tuffo in caduta con deviazione

Il compito fondamentale del Portiere è interrompere un' azione difensiva della propria squadra per avviarne subito una offensiva.

Il compito fondamentale del Portiere è interrompere un' azione difensiva della propria squadra per avviarne subito una offensiva.

In tale contesto appare evidente quanto sia importante per l' estremo difensore impossessarsi della palla; tuttavia questo non è sempre possibile, a volte lo sviluppo del gioco induce il portiere a scelte differenti.

responsive

Tra i contenuti di una corretta azione tecnica vi è la Sicurezza: questa impone al Portiere, dopo aver effettuato la scelta di una risposta, il non creare condizioni di pericolo successive all' intervento, diventando così parte integrante del fattore Efficacia. La massima sicurezza diventa determinante nel momento in cui il numero uno non si fida della presa, a causa di fattori esterni che la possono rendere inefficace, scegliendo di ricorrere alla Deviazione per allontanare il pericolo, o per salvare la propria rete da una possibile marcatura.

I fattori espressi del tuffo con deviazione comuni a tutti i portieri sono rappresentati dalla distensione degli arti superiori verso la sfera, e nel nostro caso del tuffo con caduta, dalla contemporanea distensione laterale.

Ciò che varia da portiere a portiere riguarda sempre la scelta dell' intervento da eseguire: tale scelta è sempre strettamente legata alla velocità ed alla traiettoria della palla, nonchè allo spazio da coprire con il tuffo.

Con traiettorie rasoterra spesso l' intervento viene effettuato ad una mano per sfruttare il più possibile la lunghezza potenziale espressa dal corpo, e la palla viene intercettata nel momento in cui il braccio è completamente disteso.

Sempre con traiettoria rasoterra può capitare che il Portiere scelga di intervenire con due mani se è in presenza di un pallone leggermente rimbalzante, questo per dare maggiore copertura palmare alla porta

Pin It

Altri post del Blog | Pensieri, analisi e riflessioni in libertà