Ultimi aggiornamenti del sito       La Pratica Osservativa dell\' Allenatore di Portieri nel Settore Giovanile

Grazie per la tua valutazione.

Contattaci tramite questo form.
Email:
Soggetto:
Messaggio

News Mondo Portiere | Notizie varie dal mondo del Portiere

responsiveresponsiveSezione in cui cercherò di raccogliere periodicamente le notizie o le curiosità che attireranno il mio interesse, tratti da web-site tematici in lingua italiana sul mondo del Portiere. Buona lettura.responsive

Scuffet: “La Serie B e’ servita. Ringrazio Delneri e sogno l’Euro U21”

Una parata non ti cambia la vita, ma può restituirti il sorriso. A Simone Scuffet il sorriso mancava da tempo. Domenica è tornato. A Torino dove uno straordinario intervento su Acquah ha ricordato ai tanti critici e scettici, che dissertano esageratamente di calcio, che quel ventenne friulano di Remanzacco che il 1° febbraio del 2014 stupì l’Italia debuttando con l’Udinese a 17 anni a Bologna, è un signor portiere.

Una parata non ti cambia la vita, ma può restituirti il sorriso. A Simone Scuffet il sorriso mancava da tempo. Domenica è tornato.

A Torino dove uno straordinario intervento su Acquah ha ricordato ai tanti critici e scettici, che dissertano esageratamente di calcio, che quel ventenne friulano di Remanzacco che il 1° febbraio del 2014 stupì l’Italia debuttando con l’Udinese a 17 anni a Bologna, è un signor portiere. “E’ stato l’intervento più difficile della partita e il più importante. Ero coperto, vedevo poco, l’ho messa in angolo”. Scuffet aveva in tribuna i suoi angeli custodi: la mamma Donatella e la fidanzata Martina che a Torino ha vissuto e a Udine è andata a vivere con lui (“stiamo insieme da un anno e mezzo”. In centro. Un passaggio fondamentale nella crescita di Simone, dopo l’anno trascorso a Como in B. Trentacinque partite giocate, ma gli occhi puntati dei critici, pronti a dire: Scuffet è un bluff, non è il portiere che ci si immaginava. Meret è più forte». Scuffet ha incassato e lavorato. Seguendo un unico motto: “Non ti curar di lor”. E domenica Gigi Delneri l’ha elogiato a fine partita. Ecco l’intervista rilasciata da Scuffet alla Gazzetta dello Sport:

Simone è tornato il sorriso, ma è stata dura. Che sensazioni ha provato rientrando in porta?

“E’ stata dura, soprattutto a Pescara quando sono entrato per sostituire Karnezis a 11 minuti dalla fine. Ero freddo”.

Con Palermo e Torino è andata benone.

“Delneri mi ha dato fiducia e me l’ha fatta sentire per tutta la settimana. Mi ripeteva che avrei fatto bene. Percepisco in lui grande umanità e grande friulanità. In alcune cose lui e Guidolin sono simili. Hanno la stessa voglia di lavorare, di imparare, di insegnare e fanno tutto con grande umiltà”.

continua a leggere ......

di Stefano Bentivogli

( Fonte mondoudinese.it )

Pin It

Altre Notizie | Notizie varie dal mondo dei Portieri