Ultimi aggiornamenti del sito       La Pratica Osservativa dell\' Allenatore di Portieri nel Settore Giovanile

Grazie per la tua valutazione.

Contattaci tramite questo form.
Email:
Soggetto:
Messaggio

News Mondo Calcio | Notizie e curiosità varie dal mondo del Calcio

responsiveresponsiveCarrellata di notizie reperite nella Rete dai vari siti tematici, di particolare interesse, ed inerenti il mondo del Calcio in generale, dalla metodologia di lavoro alla curiosità. responsive

Julian Nagelsmann, il secchione !

L’Hoffenheim è ancora imbattuto in Bundesliga e il suo allenatore deve ancora compiere 30 anni.

Bundesliga, Liga, Ligue 1, Premier League e Serie A sono considerati i cinque maggiori campionati europei. A metà della stagione 2016/2017, tra le 98 squadre che vi competono, una sola di queste è imbattuta: l’Hoffenheim. Potremmo aggiungerci anche la Primeira Liga portoghese e la Prem’er-Liga russa, ma il risultato non cambierebbe: ancora l’Hoffenheim è l’unica formazione imbattuta. Fa impressione pensare che un anno fa, proprio in questo periodo, il club di proprietà del magnate dei software Dietmar Hopp, era ultimo in campionato, con appena due vittorie all’attivo.

La zona salvezza distava la metà dei punti conquistati fin lì e le prestazioni della squadra non facevano presagire nulla di buono, tanto che la prima retrocessione della storia sembrava imminente. A febbraio però giunse la svolta: l’allenatore Huub Stevens, in carica da neanche quattro mesi, fu costretto a dimettersi per un problema cardiaco. La dirigenza decise quindi di promuovere in prima squadra Julian Nagelsmann, 28enne allenatore della formazione under-19. Non un “tappa-buchi”, ma l’allenatore in divenire che l’Hoffenheim si è costruito in casa e che, in ogni caso, sarebbe subentrato al tecnico olandese a luglio, avendo già firmato un contratto triennale.

Così Nagelsmann, che non aveva nemmeno il patentino Uefa Pro, conseguito prontamente in marzo, diventò, nello scetticismo generale, il più giovane allenatore (permanente) nella storia della Bundesliga. Il Rhein-Neckar-Zeitung, un giornale locale, bollò il suo ingaggio come una “trovata pubblicitaria”, mentre il Frankfurter Rundschau ci andò giù ancor più pesante, scrivendo di “un’idea squinternata”.

Giovane vecchio

Nagelsmann era già allora considerato l’enfant prodige del settore tecnico tedesco, ma nessuno si aspettava di vederlo all’opera così presto, tantomeno in uno scenario così complicato. Ma, come ha ricordato lui stesso, quando ha accettato l’incarico aveva già alle spalle una carriera decennale da allenatore e c’era quindi da aspettarsi di vederlo ai massimi livelli molto presto. Dopo aver militato come calciatore nei settori giovanili di Augsburg, Monaco 1860 e nuovamente Augsburg, il ventenne Nagelsmann era stato costretto ad appendere le scarpette al chiodo a causa di un infortunio cartilagineo cronico al ginocchio.

continua a leggere ......

 

di Flavio Fusi

( Fonte l' Ultimo Uomo)

Pin It

Altre Notizie | Notizie varie dal mondo del Calcio