Ultimi aggiornamenti del sito       Le dinamiche relazionali tra Allenatore e colleghi

Grazie per la tua valutazione.

Contattaci tramite questo form.
Email:
Soggetto:
Messaggio

Interviste | Interviste ad atleti, tecnici ed addetti al lavoro di campo

responsiveresponsiveSerie di interviste a tecnici od atleti estrapolate da vari siti tematici presenti nella Rete.responsive

Eugenio Lamanna: “Il ruolo del portiere è unico ma…”

Ciao portieri oggi vi proponiamo l’intervista realizzata a Eugenio Lamanna portiere del Genoa.

Ciao portieri oggi vi proponiamo l’intervista realizzata a Eugenio Lamanna portiere del Genoa.

Ciao Eugenio, grazie per aver accettato la nostra intervista. Raccontaci in breve la tua vita e quali sono le tue passioni fuori dal campo.

“Ciao, grazie a voi! La mia vita è molto semplice, sono un ragazzo molto legato alla famiglia e agli amici, la mia giornata ruota attorno al calcio che è la mia passione e anche la mia professione. Fuori dal campo mi piace molto leggere, viaggiare quando ho la possibilità e da poco mi sto avvicinando al Basket, uno sport che mi intriga.”

In un’intervista hai dichiarato che hai scelto di fare il portiere perché era il ruolo più richiesto è davvero così?

“Sì in parte sì, il ruolo del portiere è unico e affascinante ma è anche vero che non tutti sono disposti a farlo. Ma il motivo principale è mio fratello, quando eravamo piccoli finivo sempre per stare in porta quando giocavamo sotto casa, e così la decisione è arrivata quasi da sola. Quando ho iniziato avevo sei anni, prima di un allenamento i miei genitori con mio fratello mi hanno detto che se quello che volevo era giocare in porta, avrei dovuto dirlo all’allenatore. Così ho fatto e così ho iniziato.”

A quale portiere ti sei ispirato per crescere quando eri piccolo?

“Sono fortunato perché sin da piccolo ho potuto ammirare tanti campioni. Gli italiani come Toldo, Marchegiani, Peruzzi, Pagliuca e ovviamente Buffon. Poi crescendo anche di altre scuole straniere come Julio Cesar e Dida. Sicuramente dimentico qualcuno, ma perché ho cercato sempre di guardare e osservare tutti.”

continua a leggere ......

di Redazione

( Il Portiere )

Pin It

Altri Articoli | Interviste a tecnici ed atleti