Ultimi aggiornamenti del sito       Avviamento al Ruolo del Portiere - La Presa con pollici divergenti

Grazie per la tua valutazione.

Contattaci tramite questo form.
Email:
Soggetto:
Messaggio

Storie di Sport | Personaggi, storie, episodi dal mondo dello Sport

responsiveresponsiveStorie di Sport, raccogliere racconti di piccole e grandi imprese in ogni sport, da quelli più famosi a quelli meno praticati. Condividere le storie e le emozioni di cui sono stati protagonisti atleti conosciuti o ignoti, celebrati eroi o semplici meteore. responsive

Beatrice Vio: la vita è una meravigliosa tela che lo sport sà colorare bene

Beatrice Vio, meglio conosciuta come "Bebe", fiorettista veneta, classe 1997,dopo aver conquistato il titolo europeo 2014 e quello mondiale 2015, è oggi campionessa europea 2016.

Beatrice Vio, meglio conosciuta come "Bebe", fiorettista veneta, classe 1997,dopo aver conquistato il titolo europeo 2014 e quello mondiale 2015, è oggi campionessa europea 2016.

Entrata da poco nel Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, Bebe è l' unica schermitrice al mondo a tirare senza il braccio armato: amputata ai quattro arti dopo una meningite a soli undici anni ha ottenuto undici successi internazionali consecutivi, 9 vittorie in Coppa del Mondo, il Mondiale 2015 ed ora l' Europeo.

responsive

<< Per me lo sport è tutto - confida Bebe - è gioia e fatica, vittoria e sconfitta, avversarie da battere ed amiche da ritrovare. Lo sport mi ha insegnato che i limiti sono solo nuovi obiettivi da raggiungere e superare.>> E chi la conosce, sà che lei non si ferma mai. Mentre, per esempio, si prepara alla prossima scadenza dei " Giochi senza Barriere " ( Roma 9 giugno ) - iniziativa organizzata da art4sport, associazione fondata dalla sua famiglia per aiutare bambini amputati, affinchè ritrovino gioia e bellezza di vivere proprio grazie allo sport - lei trova il tempo necessario per prepararsi alla Maturità.

responsive

<< La lealtà con gli avversari e con se stessi - per Bebe - è parte integrante dello sport, è il suo colore dominante>>, tanto che la vita può diventare una meravigliosa tela che proprio lo sport riesce a colorare. << Nello sport, in quello vero - insiste la schermitrice - tu puoi battere chi hai di fronte se lo sai rispettare, e puoi raggiungere l' obiettivo solo senza barare. Solo così, mentre sali in pedana, anche se apparentemente sei sola, al tuo fianco sentirai le tue compagne ed il tuo team.>>

E che lo sport sia un' opportunità unica per formare personalità sane, belle ed armoniose, non è difficile capirlo guardando la forza e l' energia interiore con cui Bebe affronta la vita, e non solo la pedana.

responsive


<<Mi hanno regalato un sogno>>, conclude Bebe, richiamando il titolo del suo primo libro dove racconta tutto ciò che di bello ha ricevuto dallo sport. Ma ai propri coetanei ricorda: << Godetevi lo sport e quindi la vita. Date tutto voi stessi, date sempre il massimo, solo per divertirvi, non per cercare fama o soldi. Lo sport è importante, ma non permetterti di rinunciare all' istruzione, nella vita c'è bisogno di molte altre abilità e di tante conoscenze.>>

di Germano Bertin

( Fonte La Gazzetta dello Sport del 25 maggio 2016 )

Pin It

Altri Articoli | Storie di Sport